Il Footgolf

Introduzione al Footgolf

Il Footgolf è una disciplina nata in Olanda nel 2009 dall’incrocio del golf e del calcio. Uno sport adatto a tutti, adulti e ragazzi, maschi e femmine, come dimostrano le numerose “quote rosa” che partecipano alle gare e alle tappe nazionali. Nel Mondo sono già 30 le nazioni che hanno sviluppato questo sport, molte altre si stanno attivando.

Le regole del gioco sono le stesse del golf. Bisogna mandare in buca non la pallina, ma il pallone da calcio (la buca ha un diametro di 50 centimetri), tirando non con la mazza ma con i piedi. Una variante divertente e al tempo stesso spettacolare. Si può giocare da soli e in squadra, sulla distanza di 9 o 18 buche, secondo due modalità: quella più utilizzata, “Stroke play”, in cui prevale, come nel golf, chi completa l’intero percorso con il minor numero di colpi o “Match play” (vince chi si aggiudica più buche).

Il Footgolf è generalmente giocato senza la supervisione di un vero e proprio arbitro: ad ogni gara possono esser presenti osservatori autorizzati, il cui scopo principale è quello di controllare il corretto svolgimento delle stesse ed assistere i giocatori in caso di dubbi sul regolamento. Essendo ogni giocatore quindi “arbitro di se stesso”, ad ognuno si richiede sportività, onestà, integrità morale e rispetto per l’avversario, indipendentemente dal livello di competizione.

L’abbigliamento di ogni giocatore deve essere adeguato e rispettoso dell’ambiente in cui si svolgono le competizioni (polo/felpa, bermuda/pantaloni lunghi, calzettoni altezza al ginocchio e cappellino opzionale); si possono usare normali scarpe da calcetto o ginnastica (sono vietate le scarpe da calcio, con i tacchetti) salvo espliciti divieti da parte dei gestori/proprietari dei campi da gioco. Sono pure da evitare le maglie di qualsiasi squadra da calcio professionistica!

Non servono particolari abilità per iniziare, basta una minima tecnica di base.