Regolamento Regions’ Cup 2015/2016

REGOLE GENERALI
1. Le Regions’ Cup sono i campionati regionali di Footgolf, organizzati nelle singole regioni.
2. Partecipano alla Regions’ Cup 2015/16 i giocatori e le giocatrici iscritti all’Associazione FEDERAZIONE ITALIANA FOOTGOLF (di seguito anche solo “FIFG”) e tesserati per l’Ente di Promozione Sportiva Opes, che disciplina le attività delle associazioni sportive dilettantistiche affiliate al settore FOOTGOLF.
3. La lista delle associazioni riconosciute da Opes e FIFG, ed organizzatrici delle attività regionali, sarà disponibile sul sito della FIFG www.federfootgolf.it
4. Per la Stagione Sportiva 2015/2016, FIFG ha inteso codificare i criteri per lo svolgimento dei Campionati Regionali a livello individuale, a squadre e a Coppie, secondo le regole che seguono.
5. Ogni Comitato Regionale, nell’ambito della propria organizzazione, dovrà dotarsi di un Collegio per il Regolamento e la Disciplina (CRD) formato da un numero minimo di tre membri, con la funzione di Giudice Sportivo Regionale in ossequio al regolamento FIFG vigente, tenuto all’adozione delle decisioni relative al regolare svolgimento della competizione: tali decisioni possono aver luogo:
a) senza formalità, entro le 24 ore immediatamente successive al termine di ogni Tappa Regionale, e
b) in forma di Comunicato Ufficiale nei casi particolari che, ad insindacabile giudizio del Collegio stesso, necessitino di approfondimenti istruttori, da adottarsi in ogni caso prima della disputa della Tappa Successiva.

INDIVIDUALE
1. La formula delle gare regionali ufficiali individuali FIFG è la “STROKE-PLAY”.
2. Costo gara:
a. cat. Assoluto/Over 45/Over 55: € 25
b. cat. Femminile/Under 16/soci golf: € 15
3. Le gare classificate come di “ESIBIZIONE” o promozionali non saranno considerate valide ai fini della Regions’ Cup, e potranno avere costi di iscrizione che potranno variare da Regione a Regione.
4. Il regolamento tecnico, il metodo di calcolo dei punteggi e le categorie di gioco sono quelli adottati per il Campionato Italiano FIFG 2015/16; possono essere aggiunte categorie speciali a discrezione delle regioni (esempio: under 12), o gare dedicate, tenendo presente che l’età minima per giocare è quella indicato dall’Ente di Promozione sportiva Opes (6 anni compiuti).
5. Premiazione tappa:
a. ASS. MASCHILE: 1° (coppa + iscrizione gratuita gara successiva) – 2° (medaglia) – 3° (medaglia);
b. OVER 45 MASCHILE : 1° (coppa) – 2° (medaglia) – 3° (medaglia);
c. OVER 55 MASCHILE: 1° (medaglia) -2° (medaglia) – 3° (medaglia);
d. UNDER 16 MASCHILE: 1° (medaglia) – 2° (medaglia) – 3° (medaglia);
e. HOLE IN ONE: (certificato tecnico Opes / Fifg);
f. ASSOLUTO FEMMINILE: 1° (coppa) – 2° (medaglia) – 3° (medaglia);
g. UNDER 16 FEMMINILE: 1° (medaglia) – 2° (medaglia) – 3° (medaglia);
h. OVER 40 (LADIES) FEMMINILE: 1° (medaglia) – 2° (medaglia) – 3° (medaglia);
i. eventuali altre categorie previste facoltativamente da ogni Regione.
6. Ogni giocatore/giocatrice iscritto/a:
a. ha facoltà di giocare a titolo individuale in più Regioni, con il diritto di acquisire i relativi punteggi ed eventuali premi conseguiti in ogni Region’s Cup cui partecipa, indipendentemente dalla propria residenza o domicilio, non essendo più contemplata la categoria “extra-regions” o “ospiti”;
b. potrà conseguentemente qualificarsi alle Finali Regions’ Cup Nazionali individuali, nel caso in cui, al termine delle tappe delle Region’s Cup cui partecipa, figuri (vedi art. 13) tra i primi cinque classificati assoluti o primo della propria categoria; in caso di qualificazione multipla alle Finali Nazionali per effetto di più piazzamenti utili, sarà ripescato il primo escluso nella classifica della Region’s Cup disputata nella regione in cui quel giocatore non è residente o domiciliato, così da assicurare ad ogni Regione di poter qualificare almeno cinque giocatori ivi residenti o domiciliati . Il ripescaggio potrà, altresì, riguardare anche il caso del primo classificato delle altre categorie;
c. ad inizio stagione, dovrà essere indicata l’eventuale squadra di cui fa parte (una soltanto, e non una per Regione): detta squadra potrà partecipare anche a più Region’s Cup, con le medesime regole sopra indicate per il giocatore singolo.
7. I migliori dieci giocatori tra quelli residenti o domiciliati in ogni Regione andranno a comporre la rappresentativa della propria Regione, indossando la divisa ufficiale nella finale per Regioni
che si disputerà Domenica 30 luglio 2016 in Toscana (Golf Club da definire). Ai fini della classifica finale valida per l’assegnazione del titolo di Regione Vincitrice saranno considerati i migliori 5 punteggi ottenuti di ogni rappresentativa regionale. Saranno premiate le prime tre Regioni classificate, con consegna di una medaglia a tutti i componenti della rappresentativa.
8. FIFG consente alle varie Regioni di organizzare gare “INTERREGIONALI”, ad esempio Lombardia-Veneto, con le seguenti disposizioni:
a. nel caso in cui l’evento interregionale coincida con le tappe Regionali, ogni Regione dovrà stilare una classifica di tappa con assegnazione dei relativi premi per ogni categoria, oltre alla classifica ed ai premi previsti per ogni categoria della gara interregionale.
b. I giocatori che disputano entrambi i circuiti Regions’ Cup dovranno espressamente indicare all’organizzazione, prima della gara, in quale classifica regionale dovrà essere attribuito il punteggio conseguito.
9. Le finali della Regions’ Cup 2015/2016 avrà luogo in Toscana, in un Golf Club da definire, secondo il seguente programma di massima:
a. Sabato 30 Luglio 2016: Finale Regions’ Cup Individuale e a squadre, in unica gara su 18 buche che assegna i punti in entrambi le competizioni.
b. Domenica 31 Luglio 2016: Finale Regions’ Cup per rappresentative regionali e a coppie.
Sono due gare distinte su 18 buche.
10. Si qualificano alla finale della Regions’ Cup individuale, per ogni Regione:
a. 1°-2°-3°-4°-5° assoluto maschile;
b. 1° classificato categoria under 16 maschile;
c. 1° classificato categoria over 45 maschile;
d. 1° classificato categoria over 55 maschile;
e. L’assegnatario di 1(una) wild card per Regione per la categoria assoluto maschile, che ogni Comitato Regionale metterà in palio in una tappa tra quelle in programma a favore del primo classificato che non sia già qualificato;
f. 1°-2°-3°-4°-5° classificata assoluto femminile;
g. 1° classificata categoria under 16 femminile;
h. 1° classificata categoria Ladies femminile (over 40);
i. l’assegnataria di 1(una) wild card per Regione per la categoria assoluto femminile, che ogni Comitato Regionale metterà in palio in una tappa tra quelle in programma a favore della prima classificata che non sia già qualificata;
j. l’assegnatario/a di una ulteriore wild card che ogni Regione potrà assegnare d’ufficio a propria discrezione, tenendo conto che se un membro del Consiglio Direttivo Nazionale, ovvero un responsabile Regionale è tra i qualificati, sarà disponibile una wild card aggiuntiva per la categoria di appartenenza (se si tratta di classifica assoluta si scala al ripescaggio del 6° assoluto, se invece 1°over 45 si scala al 2°over 45 e così via);
k. il/i ripescato/i di ogni categoria ove uno o più qualificati tra i primi 5 assoluti risulti primo della propria categoria;
l. il 1° classificato/a di ogni altra categoria eventualmente prevista da almeno tre Regioni.
11. Il campionato regionale 2015/16 deve terminare entro e non oltre Domenica 10 luglio 2016, compreso eventuali recuperi di tappe non disputate.
12. Ogni giocatore/giocatrice dovrà iscriversi alla Finale Nazionale entro e non oltre Mercoledì 20 luglio 2016, utilizzando l’apposita modulistica che sarà scaricabile dal sito e pagando la
quota associativa prevista.
13. I punti da attribuire in classifica regionale, per ogni tappa e per ogni categoria, saranno assegnati secondo la tabella ranking prevista per le tappe Nazionali FIFG.
14. Per stabilire la vittoria in caso di parità di colpi al termine di ogni tappa regionale si applicano le disposizioni del Regolamento Nazionale FIFG.
15. Un giocatore potrà cambiare la propria squadra di appartenenza con cui disputa le tappe di Regions’ Cup, entro e non oltre il 31 Dicembre 2015 compreso, ma solo per giocare in una squadra di nuova costituzione.
16. Un giocatore potrà decidere, entro e non oltre il 31 Dicembre 2015 compreso, di essere tolto dalla lista della squadra, in tal modo concorrendo solo per la classifica individuale.
17. Major Regionali:
a. Ogni Comitato Regionale dovrà organizzare da un minimo di 1 ad un massimo di 4 Major.
b. Ove venga organizzato più di un Major, le Province ove si disputeranno dovranno essere almeno due.
c. Il Major è quella gara che attribuisce punteggi maggiori rispetto ad una tappa classica. I Major da considerare ai fini della classifica sono quelli riportati nella tabella b dell’articolo che segue.
18. Per determinare la classifica finale del Campionato Regionale al netto degli “scarti” si osservano queste regole:
a. somma dei migliori punteggi e degli eventuali bonus, come assegnati ed individuati dalla lettera seguente;
b. al fine di determinare un valido conteggio dei punti conseguiti in stagione, sia nella classifica generale che di categoria, ogni giocatore deve aver disputato un numero minimo di gare in base alla seguente tabella:
c. se in una regione vengono disputate 4 gare, si calcolano i migliori 2 punteggi, compreso quello dell’unico Major organizzato;
d. se in una regione vengono disputate 5 gare, si calcolano i migliori 3 punteggi, compreso quello dell’unico Major organizzato (scartando le eventuali altre gare disputate);
e. se in una regione vengono disputate 6 o 7 gare, si calcolano i migliori 4 punteggi, compreso quello di un Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate);
f. se in una regione vengono disputate 8 o 9 gare, si calcolano i migliori 5 punteggi, compreso quello di un Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate);
g. se in una regione vengono disputate 10 gare, si calcolano i migliori 6 punteggi, compresi quelli di 2 Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate);
h. se in una regione vengono disputate 11 gare, si calcolano i migliori 7 punteggi, compresi quelli di 2 Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate);
i. se in una regione vengono disputate 12 gare, si calcolano i migliori 8 punteggi, compresi quelli di 3 Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate).
j. Per ogni risultato da scartare, ogni giocatore riceverà 20 punti bonus per la tappa classica e 25 punti bonus per il Major.
19. Modifica del numero di tappe in programma: se per qualsiasi motivo, non dipendente dalla volontà della FIFG o del Comitato organizzatore Regionale, si rendesse necessario modificare il programma delle tappe aggiungendo una gara, ciò potrà aver luogo osservando le seguenti prescrizioni:
a. dopo il 20 aprile compreso non potrà più essere aggiunta alcuna tappa al programma;
b. in ogni caso, giocata la terz’ultima tappa, non è consentito aggiungerne altre;
c. una tappa rinviata e non giocata per qualsiasi motivo, può non essere recuperata a discrezione del Comitato Regionale: in tal caso il calcolo dei punteggi dovrà tenere di conto delle sole gare disputate, il cui numero complessivo sarà ritenuto tale ai fini dell’attribuzione dei punteggi ai fini delle classifiche secondo la tabella di cui alla lettera b dell’articolo precedente. Nel caso in cui, invece, il Comitato decida di recuperare la gara in altra data, ciò potrà aver luogo entro e non oltre domenica 10 Luglio. L’eventuale gara organizzata e disputata ugualmente oltre tale data non
avrà alcun valore agonistico ai fini della classifica, ma solo di mera esibizione.
20. Ogni Regione, in occasione di una delle tappe già in programma, dovrà organizzare l’assegnazione della Coppa Regionale (denominata: “Coppa Nome Regione) Individuale da assegnarsi con i seguenti criteri:
a. l’evento, aperto a tutti i tesserati, potrà disputarsi in gara unica o doppia: in tale ultimo caso l’assegnazione della Coppa avverrà sulla base dei punteggi combinati;
b. l’evento assegna il titolo di vincitore della Coppa Regionale per tutte le categorie previste;
c. la modalità di gioco da adottare (“match-play” o “stroke-play”) sarà a discrezione della singola Regione.
21. Al termine della stagione sportiva saranno decretati i vincitori della Region’s Cup nella varie categorie. Ove in qualche Regione risulti primo classificato un giocatore non residente o domiciliato in quella regione, a quest’ultimo sarà assegnata la Region’s Cup di tale Regione, ed al primo classificato ivi residente o domiciliato sarà assegnato il titolo di Campione Regionale 2015/2016.
22. In occasione dell’ultima gara in programma in ciascuna Regione, saranno assegnati punti validi ai fini della classifica ai soli giocatori che già hanno disputato almeno una tappa in tale Regione. Tutti gli altri giocatori parteciperanno solo per la classifica ed i premi di tappa, ricevendo i relativi punti bonus previsti.
23. Per determinare la posizione nella classifica finale regionale, in caso di parità di punti tra due o più giocatori si terrà conto dei seguenti criteri, nell’ordine:
a. maggior numero di gare vinte;
b. maggior numero di secondi posti;
c. maggior numero di terzi posti;
d. maggior numero di top ten totali;
e. punteggio miglior major giocato (escluso/i il/i major scartato/i);
f. maggior numero di gare giocate (compreso/i il/i major scartato/i);
g. miglior posizione in classifica nella gara di Finale Regions’ Cup Individuale del 30/7/16.

SQUADRE
1. In occasione di ogni tappa Regionale indetta e programmata da ogni Comitato Regionale, i risultati conseguiti da ogni giocatore contribuiranno a formare anche la Classifica Regionale a squadre, secondo la composizione delle stesse come preventivamente comunicate all’organizzazione.
2. Ogni giocatore componente di una Squadra ha facoltà di cancellarsi dalla stessa entro il 31.12.2015, ma avrà facoltà di entrare a far parte di un’altra Squadra solo ove questa sia stata costituita improrogabilmente tra il 2.11.2015 e il 31.12.2015. Diversamente, potrà concorrere solo nella classifica individuale.
3. Si qualificano alla Finale di Regions’ Cup le squadre maschili e femminili vincitrici delle rispettive classifiche di ogni Regione. In deroga a tale principio, come previsto anche nel regolamento individuale, ove prima classificata in una Regione risulti una squadra composta da uno o più giocatori non residenti o domiciliati in detta Regione, per effetto dei risultati dei quali la quota dei punti conquistati dalla Squadra al netto degli scarti sia superiore alla metà dei punti totali conseguiti, essa non sarà considerata come Squadra regionale e verrà ammessa alle finali anche la Squadra che segue in classifica i cui punti sono stati conseguiti per più della metà da giocatori locali.
4. La finale della Regions’ Cup a squadre sarà disputata sabato 30 luglio in Toscana, in un Golf Club da definire.
5. Ogni squadra maschile e femminile dovrà essere composta da almeno 3 giocatori/giocatrici (a differenza del minimo di 4 giocatori per le tappe Nazionali maschili a squadre).
6. Alla Finale Nazionale ogni squadra maschile e femminile dovrà indicare i 5 convocati/e, entro il termine perentorio che sarà comunicato a tempo debito. Ai fini della classifica finale si considereranno i migliori 3 risultati di ciascuna squadra.
7. I punti assegnati per la composizione della classifica sono quelli della tabella ranking delle tappe Nazionali.
8. Per determinare la classifica finale del Campionato Regionale al netto degli “scarti” si osservano queste regole:
a. somma dei migliori punteggi e degli eventuali bonus, come assegnati ed individuati dalla lettera seguente;
b. al fine di determinare un valido conteggio dei punti conseguiti in stagione, sia nella classifica generale che di categoria, ogni squadra deve aver disputato un numero minimo di gare in base alla seguente tabella:
c. se in una regione vengono disputate 4 gare, si calcolano i migliori 2 punteggi, compreso quello dell’unico Major organizzato;
d. se in una regione vengono disputate 5 gare, si calcolano i migliori 3 punteggi, compreso quello dell’unico Major organizzato (scartando le eventuali altre gare disputate);
e. se in una regione vengono disputate 6 o 7 gare, si calcolano i migliori 4 punteggi, compreso quello di un Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate);
f. se in una regione vengono disputate 8 o 9 gare, si calcolano i migliori 5 punteggi, compreso quello di un Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate);
g. se in una regione vengono disputate 10 gare, si calcolano i migliori 6 punteggi, compresi quelli di 2 Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate);
h. se in una regione vengono disputate 11 gare, si calcolano i migliori 7 punteggi, compresi quelli di 2 Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate);
i. se in una regione vengono disputate 12 gare, si calcolano i migliori 8 punteggi, compresi quelli di 3 Major (l’altro va necessariamente scartato, al pari delle restanti gare classiche eventualmente disputate).
j. Per ogni risultato da scartare, ogni giocatore riceverà 20 punti bonus per la tappa classica e 25 punti bonus per il Major.
9. Modifica del numero di tappe in programma: se per qualsiasi motivo, non dipendente dalla volontà della FIFG o del Comitato organizzatore Regionale, si rendesse necessario modificare il programma delle tappe aggiungendo una gara, ciò potrà aver luogo osservando le seguenti prescrizioni:
a. dopo il 20 aprile compreso non potrà più essere aggiunta alcuna tappa al programma;
b. in ogni caso, giocata la terz’ultima tappa, non è consentito aggiungerne altre;
c. una tappa rinviata e non giocata per qualsiasi motivo, può non essere recuperata a discrezione del Comitato Regionale: in tal caso il calcolo dei punteggi dovrà tenere di conto delle sole gare disputate, il cui numero complessivo sarà ritenuto tale ai fini dell’attribuzione dei punteggi ai fini delle classifiche secondo la tabella di cui alla lettera b dell’articolo precedente. Nel caso in cui, invece, il Comitato decida direcuperare la gara in altra data, ciò potrà aver luogo entro e non oltre domenica 10 Luglio. L’eventuale gara organizzata e disputata ugualmente oltre tale data non
avrà alcun valore agonistico ai fini della classifica, ma solo di mera esibizione.
10. Ogni Regione, in occasione di una delle tappe già in programma, dovrà organizzare l’assegnazione della Coppa Regionale (denominata: “Coppa Nome Regione) a squadre da assegnarsi con i seguenti criteri:
a. l’evento, aperto a tutte le squadre, potrà disputarsi in gara unica o doppia: in tale ultimo caso l’assegnazione della Coppa avverrà sulla base dei punteggi combinati;
b. l’evento assegna il titolo di vincitore della Coppa Regionale a squadre maschile e femminile;
c. la modalità di gioco da adottare è la “stroke-play.
11. In ogni Regione per ogni gara le premiazioni dovranno essere le seguenti:
a. 1° squadra classificata maschile (COPPA + 4 Medaglie)
b. 1° squadra classificata femminile (COPPA + 4 Medaglie)
12. Ogni squadra potrà partecipare alle tappe organizzate da più Comitati Regionali, concorrendo nelle varie classifiche, ma dovrà indicare la Regione di appartenenza. In mancanza, sarà accorpata alla Regione del proprio Capitano.
13. Al termine della stagione sportiva regionale, sarà decretata la vincitrice della Region’s Cup di ogni Regione. Nel caso in cui risulti prima classificata una squadra considerata proveniente da altra Regione secondo il criterio di cui al precedente art. 5, a quest’ultima sarà assegnata la Region’s Cup di tale Regione, mentre alla prima squadra locale che segue in classifica sarà assegnato il titolo di Squadra Campione Regionale 2015/2016.
14. In occasione dell’ultima gara in programma in ciascuna Regione, saranno assegnati punti validi ai fini della classifica alle sole squadre che già hanno disputato almeno una tappa in tale Regione. Tutti le altre squadre parteciperanno solo per la classifica ed i premi di tappa, ricevendo i relativi punti bonus previsti.
15. Per determinare la posizione nella classifica finale regionale, in caso di parità di punti tra due o più squadre si terrà conto dei seguenti criteri, nell’ordine:
a. maggior numero di gare vinte;
b. maggior numero di secondi posti;
c. maggior numero di terzi posti;
d. maggior numero di top ten totali;
e. punteggio miglior major giocato (escluso/i il/i major scartato/i);
f. maggior numero di gare giocate (compreso/i il/i major scartato/i);
g. miglior posizione in classifica nella Finale Regions’ Cup a squadre del 30/7/16

A COPPIE
1. Partecipano alla Regions’ Cup 2015/16 i giocatori e le giocatrici iscritti all’Associazione FEDERAZIONE ITALIANA FOOTGOLF (di seguito anche solo “FIFG”), e tesserati per l’Ente di
Promozione Sportiva Opes, che disciplina le attività delle associazioni sportive dilettantistiche affiliate al settore Footgolf.
2. La lista delle associazioni riconosciute da Opes e FIFG, ed organizzatrici delle attività regionali, sarà disponibile sul sito della FIFG www.federfootgolf.it
3. La formula della gare ufficiali a coppie FIFG è la “Greensome”. In tale formula entrambi i giocatori, ognuno con il proprio pallone, effettuano il primo tiro dal tee di partenza delle buche, per poi scegliere con quale dei due palloni calciati terminare la buca, alternando i colpi tra un giocatore e l’altro. Se dopo il primo tiro effettuato da entrambi al tee di partenza, viene scelto il pallone del giocatore A, sarà il giocatore B ad effettuare il secondo calcio, il giocatore A ad effettuare il terzo e così via fino a che la palla non finisce in buca
4. Costo gara:
a. coppia cat. Assoluto/Over 45: € 50
b. coppia cat. Femminile: € 30
5. Il regolamento tecnico è quello adottato per le tappe Nazionali FIFG.
6. Le categorie delle coppie che possono gareggiare sono:
a. Cat. Assoluto maschile;
b. Cat. Over 45 maschile;
c. Cat. Assoluto Femminile;
7. La categoria a coppie assoluto maschile può anche comprendere un giocatore di una categoria specifica. Es: un coppia formata da un assoluto e da un over 45 competerà nella classifica assoluto.
8. Ogni coppia deve essere formata da due giocatori residenti o domiciliati nella stessa regione, e avrà diritto a qualificarsi alla Finale disputando la specifica competizione a coppie (in gara unica o a tappe) organizzata nella Regione di appartenenza.
9. La finale della Regions’ Cup a coppie si disputerà Domenica 31 luglio in Toscana, in un Golf Club da definire.
10. Per ogni regione si qualificano alla finale della Regions’ Cup a Coppie:
a. ASSOLUTO MASCHILE: 1° (coppa)-2°(medaglia)-3°(medaglia);
b. OVER 45 MASCHILE: 1° (coppa)-2°(medaglia)-3°(medaglia);
c. ASSOLUTO FEMMINILE: 1° (coppa)-2°(medaglia)-3°(medaglia);
d. Se la 1° coppia classificata over 45 maschile risulta anche tra le prime 3 coppie assolute, sarà ripescata la miglior coppia over 45 nella posizione successiva in classifica.
11. Ogni Regione potrà organizzare l’assegnazione della Region’s Cup a coppie in gara unica o in più tappe, specificando per iscritto il regolamento ai soci, anticipandone i dettagli sul proprio sito web prima dell’inizio della prima tappa a coppie che sarà programmata. In ogni caso il titolo dovrà essere assegnato prima del 10 luglio 2016.
12. Ogni Regione ha facoltà di organizzare, altresì, sia una competizione chiamata “COPPA REGIONALE a Coppie” da assegnarsi in gara unica o in più tappe, con relativo regolamento a programma da comunicarsi in tempi congrui ai tesserati come da articolo 11, sia la Supercoppa Regionale a Coppie da assegnarsi in gara unica tra la coppia vincitrice della Region’s Cup Regionale e della Coppa Regionale.
13. In ogni Regione si dovranno premiare:
a. 1°-2°-3° coppia assoluto maschile;
b. 1°-2°-3° coppia cat. over 45 maschile;
c. 1°-2°-3° coppia cat. assoluto femminile;
d. nonché le prime coppie classificate di tutte le altre categorie per le quali si siano disputate le relative gare (es. mista, under, ecc…).
14. Gli eventi di cui sopra potranno essere organizzati anche in collaborazione tra due o più Regioni: in tal caso, al termine delle gare dovranno pubblicarsi, oltre alle classifiche complessive, anche quelle di ciascuna Regione, e dovranno aver luogo le relative distinte premiazioni.
15. Sostituzioni: ad ogni coppia qualificata è data facoltà, prima delle Finali Nazionali, mediante comunicazione scritta che dovrà pervenire al Comitato organizzatore entro e non oltre le ore 22 del 27.7.2016, di sostituire uno dei giocatori con un tesserato della Regione di appartenenza a condizione che quest’ultimo non abbia partecipato alla/e gara/e di qualificazione della competizione a coppie.

 

Scarica in formato PDF